La prevenzione sulle operazioni sospette

La prevenzione sulle operazioni sospetteLa sola repressione non basta e non può bastare. È la prevenzione a fare sempre di più la differenza. Per questo il nucleo speciale di Polizia valutaria della Guardia di Finanza ha analizzato 82.810 segnalazioni di operazioni sospette (Sos). Poco più del 31% di queste è stata poi sottoposto a indagini approfondite.

Proprio dall’intelligence sui dati – ogni segnalazione può contenere diversi nominativi o società che poi hanno soci e rappresentanti legali – si sviluppa la possibilità di arrivare a ricostruire le transazioni caratterizzate da opacità o a concentrare le attenzioni sui casi in cui si manifestano evidenti sproporzioni tra il denaro movimentato e le capacità reddituali o patrimoniali dei protagonisti dell’operazione.

L’analisi del rischio sul riciclaggio (ma non solo) parte dal patrimonio informativo delle Sos, che viene collegato ad altre evidenze investigative e approfondito dal Nucleo valutario consultando le banche dati di polizia, l’Anagrafe tributaria e altri sistemi informatici di rilevazione dati di natura societaria e patrimoniale sia per soggetti nazionali che esteri.

Oltre 6mila violazioni in un anno
Far emergere le sproporzioni significa spezzare le connessioni con gli altri illeciti a cui è collegato il riciclaggio. L’attività del 2019 è stata contrassegnata, tra l’altro, da 19.086 controlli alle frontiere per verificare il rispetto delle norme sulla circolazione transfrontaliera di valuta da parte di chi entra e chi esce dal territorio italiano. Controlli che hanno portato a scoprire oltre 166 milioni euro e ad accertare 6.080 violazioni.

E, ancora, sui reati fallimentari sono stati effettuati sequestri per circa 390 milioni di euro, su un totale di patrimoni distratti di oltre 5,6 miliardi di euro. Senza dimenticare poi la falsificazione di monete e banconote, per cui sono stati denunciati 191 soggetti (51 sono stati anche arrestati) e sequestrati valute, titoli, certificati e valori bollati contraffatti per un valore complessivo di oltre 41,6 milioni di euro. A dimostrazione di quanto sia complesso e ramificato il reticolo che alimenta il riciclaggio.



News source: http://www.ilsole24ore.com/ Vai all’articolo originale